Stinco di Fassone Piemontese pro-Zac

Ingredienti per 6 persone:

  • 1 Stinco di Fassone Piemontese di circa 2 kg.
  • 2 carote, 2 gambe di sedano, 2 cipolle
  • 1  litro di Barolo (o vino rosso corposo)
  • 4 cucchiai d’olio extravergine
  • Sale, pepe q.b.
  • 1 etto di lardo sminuzzato
  • ½ litro di brodo di carne e verdure

Preparazione:

Circa 3 ore prima della preparazione mettete in infusione lo stinco di Fassone Piemontese nel vino con le verdure tagliate a pezzi grandi in un tegame stretto e alto.

Passato il tempo necessario, asciugate lo stinco, massaggiatelo con sale, pepe e lardo e riponetelo in forno in posizione verticale pre-riscaldato a 250 C° con le verdure. Dopo circa mezzora, abbassate la temperatura a 150 C° e lasciatelo cuocere per circa tre ore e mezza (il tempo di cottura corretto lo saprete chiedendolo al macellaio o meglio con un termometro da cucina).

A questo punto prendete il fondo di cottura con le verdure e passatele in padella con l’olio. Aggiungete il brodo e fate consumare per una decina di minuti a fuoco lento. A questo punto potete passare al setaccio o frullare il sughetto.

Sfornate lo stinco di Fassone e portatelo in tavola intero in un piatto di portata con il fondo di cottura che avete preparato. Fondo che risulterà ottimo anche per condire un buon piatto di agnolotti.

Una curosità: posizionare lo stinco di Fassone in verticale faciliterà la fuoriuscita del midollo che irrorerà in modo continuativo la carne, in modo da renderla ancor più morbida e succulenta.

2 Commenti a “Stinco di Fassone Piemontese pro-Zac”

  • ramalla:

    Bhe complimenti anche al cuoco!!!

  • Sergio:

    Provare per credere! Uno stinco da 1,7 kg. Messo in infusione 4/5 ore e cotto in pentola per circa tre ore. Uno spettacolo, tenerissimo e gustoso. Complimenti, qualità assoluta.

Lascia un Commento